È il momento delle e-bike: 5 motivi per cui dovresti sceglierne una.

La popolarità delle bici a pedalata assistita è cresciuta tantissimo nell’ultimo periodo. I motivi di questo boom sono davvero tanti. 

L’e-bike è una bicicletta a pedalata assistita estremamente versatile. È funzionale in città ed è perfetta per il tempo libero, perché permette di affrontare escursioni più lunghe (e magari un tour ricco di salite) con minor sforzo. Anche per questo le bici elettriche si stanno dimostrando adatte a giovani e meno giovani, e a un uso urbano o sportivo. 

A tutto ciò va aggiunto quello che è forse l’elemento forse più importante (e differenziante) di tutti: scegliere un e-bike significa scegliere di spostarsi senza inquinare. E poi, grazie alla pedalata assistista, andare in bici diventa più rilassante, puoi percorrere lunghe distanze e raggiungere la tua destinazione sentendoti più fresco (e soprattutto arrivare a lavoro o a un appuntamento meno sudato).

Da non dimenticare inoltre il bonus mobilità e gli incentivi per l’acquisto di bici e mezzi della micromobilità elettrica

Anche per le e-bike quindi vale la regola che ciò che è iniziato come un movimento di nicchia ora è una vera e propria tendenza. 

Vediamo insieme quali sono i motivi per cui scegliere una bicicletta elettrica

 

1. Benefici per l’ambiente

L’abbiamo detto, chi utilizza una bici a pedalata assistita contribuisce in modo attivo alla salvaguardia del nostro pianeta e alla sostenibilità dell’ambiente. “Emissioni zero” non è uno slogan. È un nuovo modo di muoversi nelle nostre città sempre più inquinate. È un modo per contribuire alla salute nostra e a quella degli altri. E a beneficiarne sarà anche l’inquinamento acustico, senza rombi e rumori vari ad accompagnare le nostre giornate.

 

2. Esercizio fisico senza sottrarre tempo ad altro.

Una delle scuse più frequenti a cui si fa ricorso quando qualcuno ci chiede se vogliamo iscriverci in palestra è: “Non ho tempo!”. A volte la risposta diventa più articolata e convincente: “Non voglio sottrarre tempo al lavoro, alla famiglia e alle mie passioni”. Sono solo scuse? Chissà. Di certo scegliere un e-bike potrebbe risolvere questo dilemma, consentendo la tanto ricercata attività fisica senza sottrarre tempo ad altro. Utilizzata per andare a lavoro, ad esempio, ti consentirebbe di “riempire” con l’esercizio fisico quei tempi che comunque già normalmente impieghi quotidianamente per i tuoi spostamenti.

E cosa c’è di meglio di un esercizio leggero ma costante, per restare in forma?

Inoltre la pedalata assistita e regolabile di un’e-bike è l’ideale per tornare a muoversi dopo un infortunio. Il sistema di azionamento evita un carico eccessivo su ginocchia o muscoli della coscia, alleviando la pressione su articolazioni, tendini e legamenti.

 

3. Più veloci in città.

Questo è uno degli aspetti che non viene subito in mente quando si parla di una bicicletta elettrica. Ma pensate per qualche secondo ai vostri tragitto casa-lavoro o casa-università: quante volte rimanete bloccati nel traffico? Quante volte vorreste avere la possibilità si saltare tra le auto come faceva l’Alberto Tomba dei tempi d’oro? 

Con un e-bike potrai muoverti nel traffico in modo agile, stando al passo con i veicoli a motore grazie all’assistenza del motore elettrico, ma potendo anche scegliere percorsi alternativi come le ZTL. Potresti anche affrontare salite che senza la pedalata assistita non avresti mai sognato di affrontare.

Altro risparmio di tempo: non devi cercare parcheggio, e se utilizzi un’e-bike pieghevole puoi chiuderla in pochi secondi e portarla sempre con te. Sì, puoi anche lasciarla – e se occorre, ricaricarla – accanto alla tua scrivania.

 

4. Fatevi due conti

Quanto spendete ogni anno tra carburante, parcheggi, bollo e assicurazione? No, non vogliamo saperlo davvero. Però pensateci per qualche secondo, e poi fate un confronto con le spese che comporta un’e-bike.

Non pagherete bollo, assicurazione e parcheggio, e il costo dell’energia elettrica sarà molto inferiore a quello del carburante. Per non parlare della differenza di costi tra l’acquisto di un’auto e quello di un’e-bike.

Non siamo stati abbastanza convincenti?

A tutto ciò aggiungi il bonus mobilità e gli incentivi per l’acquisto di bici e mezzi della micromobilità elettrica.

Oltre all’ambiente e alla salute, anche il portafoglio ti ringrazierà.

 

5. Pratica e sempre pronta a partire

Pedalare senza fatica? È possibile. Così come lo è arrivare in ufficio senza essere sudati. Il motore elettrico, la batteria e la pedalata assistita ti aiuteranno anche nei tratti più duri. In questo modo potrai raggiungere velocità maggiori con sforzi minori.

Una bicicletta elettrica si ricarica in poche ore. Potresti lasciarla in carica nella notte. Se è dotata di batterie estraibili, puoi tirarle fuori e ricaricarle in una normale presa della corrente. Sì, proprio come se fossero uno smartphone

L’autonomia è elevata, quindi non dovrei preoccuparti dei chilometri che fai, anche se può variare a seconda del peso del ciclista, della pendenza del percorso, dal grado di assistenza impostato sul computer di bordo e da tanto altro.

Ovviamente potrai tenere a bada il tutto grazie a dei minicomputer di bordo (i nostri sono tutti LCD a colori). 

Se ti abbiamo incuriosito dai uno sguardo alle e-bike Italmoto.

Sia che tu stia cercando un nuovo modo di spostarti in città sia che desideri allungare i tuoi viaggi su strada, Italmoto ha creato una bici elettrica per ogni tua esigenza.